Controlli antidroga, ieri, dei Carabinieri di Terni, coadiuvati da due unità cinofile antidroga del Nucleo CC di Roma Cassia, negli istituti superiori della città.

Il servizio, organizzato insieme ai dirigenti scolastici che hanno accompagnato i militari nell’ispezione di alcune classi, aveva lo scopo preventivo di disincentivare il consumo e lo spaccio di droga negli istituti di formazione. Nel corso dei controlli, oltre ad uno spinello di marijuana sequestrato ad un 17enne che è stato segnalato quale assuntore alla locale Prefettura di Terni, altri studenti, sia maggiorenni che minorenni, sono stati “puntati” dai cani antidroga in quanto i loro abiti o i loro zaini risultavano “contaminati”, erano cioè entrati in contatto direttamente o per interposta persona con sostanze stupefacenti. In effetti qualcuno di loro ha ammesso di averne fatto uso nei giorni precedenti.

L’attività preventiva ed educativa dell’Arma nelle scuole ternane, proseguirà con l’effettuazione di numerosi incontri sui tanti aspetti riferiti alla legalità nelle sue diverse sfaccettature, dalle devianze giovanili connesse all’assunzione di alcol, al consumo di droga, al bullismo e cyberbullismo, alla ludopatia, al sexting e quant’altro.

Le unità cinofile antidroga, sono state successivamente impiegate anche in una serie di controlli nei parchi più frequentati di Terni.