Dopo la “Donazione in musica” del 17 gennaio scorso, i ragazzi del Liceo Angeloni sono tornati numerosi a donare.

“Oggi si sono presentati in 16, accompagnati dal professor Stefano Bussetti, anche lui donatore Avis – ha spiegato Patrizio Fratini dell’Avis comunale Terni – e hanno dato una nuova grande testimonianza di solidarietà che deve essere di esempio e sprone per tutti gli altri Istituti Superiori della nostra città”.

Anche alcuni organi dello Stato hanno raccolto gli appelli lanciati da Avis provinciale e Avis Terni in occasione degli incontri promossi dal prefetto, Paolo De Biagi. Dopo la rappresentanza del comando provinciale dei carabinieri, che si è recata a donare il 18 gennaio, domani sarà la volta del questore di Terni, Antonino Messineo con alcuni agenti della questura.

“Anche queste importanti testimonianze di sensibilità sociale da parte delle istituzioni – dice Fratini – possono aiutare e incoraggiare l’auspicato aumento delle donazioni dopo tre anni consecutivi di calo”.