Per l’Umbria “nelle prossime settimane ci sarà un problema molto complesso” sul fronte viabilità per il sequestro e la chiusura del viadotto Puleto dell’E45, nei pressi di Valsavignone, in provincia di Arezzo. Lo ha detto la presidente della Regione Catiuscia Marini intervenendo alla rassegna stampa di Rai Radio1. “La Orte-Mestre – ha spiegato – è per noi la strada più strategica perché siamo una regione toccata in maniera molto limitata dall’autostrada”.

“La E45 che va da Orte a Città di Castello – ha spiegato la presidente Marini – è, oltre ad una strada di attraversamento, anche di collegamento per la mobilità interna nel territorio umbro e – dunque – fondamentale”.

“Uno dei problemi della Orte-Mestre – ha aggiunto la Marini – è che ognuno agisce sul tratto di sua competenza. Quindi sulla E45 il compartimento Anas per l’Umbria (cui devo dare atto del lavoro importante fatto in questi anni), quello di Firenze per il pezzo oggetto della chiusura, l’Emilia Romagna per i tratti prima della Romea e infine il Veneto”. La presidente ha ricordato che “la Regione ha difeso l’idea di utilizzare le risorse stanziate dal Governo per fare le operazioni manutenzione straordinaria. E nel tratto umbro – ha sostenuto la governatrice umbra – il Compartimento Anas li sta realizzando”.