Quella che è ritenuta un’organizzazione dedita alle truffe agli anziani, in particolare con la scusa del falso incidente stradale ai danni di loro parenti, è stata sgominata dai carabinieri del comando provinciale di Terni nell’ambito dell’operazione denominata ‘Mai peggio’.

Dieci le persone indagate, nove di origini napoletane e uno straniero, otto delle quali arrestate (sei in carcere e due ai domiciliari).

Trecento, secondo gli investigatori, i colpi messi a segno dal gruppo in tutta Italia per un ‘fatturato’ di 400 mila euro.

I dettagli dell’operazione – condotta dal Nucleo investigativo dell’Arma – sono stati forniti dal procuratore capo della Repubblica di Terni, Alberto Liguori, in una conferenza stampa, svolta presso il comando dei carabinieri.