Umbria sotto zero a causa delle temperature polari fatte registrare in ogni dove, da Narni a Città di Castello, con Cascia che si conferma ancora una volta la città umbra più fredda con -14,3 gradi. E’ quanto emerge dal sistema di rilevazione dei valori del centro funzionale della Protezione civile regionale.

Ma dalla grande piana di Castelluccio di Norcia arriva la segnalazione di -23, temperatura registrata dal termometro di un’auto che ha percorso il tratto che porta al borgo terremotato.

Quello che emerge dai valori ufficiali è che nelle vallate il freddo è stato più pungente rispetto alle alte quote, tanto che a Forca Canapine la minima è scesa a -10,3, a Norcia a -11. Tra le località più gelide c’è Sellano con -9,5, Piediluco (-8,1), Foligno (-6,2), Città di Castello (-6,7), Città della Pieve (-7) e Narni Scalo (-6,2).

Le minime negli altri principali centri hanno fatto registrare Perugia -1,3, Terni -2,6, Spoleto -4,7, Gubbio -5,2, Orvieto -2,2, anche se allo Scalo la colonnina di mercurio è scesa fino a -5,5.