Dopo averlo intercettato, è stata la guardia di finanza di Perugia a consegnare un pacco spedito dall’estero per via aerea contenente più di tre chili tra marijuana ed ecstasy a un bulgaro residente a Terni arrestato dopo averlo accettato. Secondo gli investigatori lo stupefacente – destinato al mercato locale – avrebbe consentito di confezionare circa 24 mila dosi per un valore di 160 mila euro.

La spedizione è stata individuata dal Nucleo di polizia economico finanziaria delle fiamme gialle di Perugia in occasione delle festività natalizie, grazie anche alla collaborazione con altre forze di polizia estere e con il coordinamento della Direzione centrale servizi antidroga. A dirigere l’operazione la procura di Terni.

Il destinatario del pacco è stato arrestato per traffico internazionale di droga.