Di seguito il comunicato dell’ Ente Cantamaggio Ternanao – Nell’ultimo recente incontro tenutosi presso il Comune di Terni, l’Assessore alla Cultura e Vice Sindaco Andrea Dott. Giuli ci ha comunicato ufficialmente che le risorse disponibili per la convenzione con l’Ente Cantamaggioo Ternano per l’anno 2019 assommano a € 33.177/00, rispetto ai € 60.000/00 messi a disposizione  negli anni precedenti,in confronto ai settantacinquemila circa del coso della manifestazione.

Nei precedenti incontri effettuati abbiamo sempre dichiarato e dimostrato di voler andare incontro alle  attuali difficoltà finanziarie dell’Amministrazione Comunale, pur di garantire la continuità della manifestazione, disponibili a ridimensionare tutte le spese comprimibili relative ai costi di gestione dei carri allegorici sapendo che: ( i componenti dei gruppi non percepiscono alcun rimborso, a fronte delle numerose ore di lavoro impiegate).
Evidentemente non sono comprimibili i costi fissi relativi al Piano sicurezza-Siae-Strutture-Service-Affitti e utenze.
Da queste considerazioni deriva: SE C’E’ LA VOLONTA’ DI FAR SVOLGERE LA MANIFESTAZIONE LA RISPOSTA NON PUO’ ESSERE IL DIMEZZAMENTO DEL CONTRIBUTO.
COSI’ SI METTE A RISCHIO LA 123° EDIZIONE DEL CANTAMAGGIO TERNANO.
Chiediamo alla Guinta, al  Consiglio Comunale a tutte le altre Istituzioni ternane e regionali, alle forze imprenditoriali e produttive della CITTA’ alle Associazioni di categoria e ai CITTADINI tutti, uno sforzo per salvare questo secolare Evento, patrimonio della città.