La polizia ha concluso, a Perugia, un’operazione antidroga, eseguendo tre misure cautelari (due arresti e un obbligo di presentazione) e nove perquisizioni domiciliari nei confronti di un presunto gruppo criminale composto da italiani, un brasiliano e un bulgaro, dediti allo spaccio di cocaina e hascisc nelle discoteche e nei locali notturni della zona.

L’operazione – spiega la questura – deriva dalla precedente operazione “Regalo di Natale”, del 2017, che aveva portato a nove arresti per traffico internazionale di droga e reati contro il patrimonio. Da analisi informatiche disposte dalla procura a carico del principale indagato è poi originato il nuovo procedimento. Principale protagonista è ritenuto un brasiliano 27enne, già arrestato nell’ambito dell’operazione Regalo di Natale, il quale, anche avvalendosi di un perugino 33enne ben introdotto nel settore delle discoteche, acquistava droga da un bulgaro 32enne e riforniva con continuità la piazza perugina di stupefacenti.