Aveva installato un impianto di videosorveglianza nel proprio negozio senza aver prima avvertito i sindacati e senza idonea autorizzazione dell’ispettorato del lavoro: per questo un imprenditore di origini straniere è stato denunciato dai carabinieri a seguito di una serie di controlli svolti a Terni, nei locali commerciali.

Nei confronti della stessa ditta è stato anche emesso un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, in quanto è stata riscontrata la presenza di personale in nero.

A seguito di tale provvedimento il titolare è tenuto a regolarizzare la posizione dei suoi dipendenti, assumendoli nel rispetto della normativa. In caso di non adempimento al provvedimento di sospensione il titolare non potrà più esercitare l’attività imprenditoriale.

Nel corso dei controlli, svolti dal nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Terni insieme ai militari del nucleo carabinieri ispettorato del lavoro, sono state anche comminate sanzioni per 8.500 euro ed ammende penali per 380 ad altri due imprenditori.