Il Questore di Perugia ha disposto il divieto di accesso per due anni nei luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive, a carico di un tifoso del Rimini per avere sputato addosso a un giocatore della sua squadra, colpendolo anche con uno schiaffo al volto, nel corso delle contestazioni seguite alla sconfitta per 3-0 subita a Gubbio.

Il provvedimento è stato adottato nell’ambito di un’indagine avviata dalla digos dopo la partita del 4 novembre. Secondo la ricostruzione della Questura al termine della gara il Rimini era stato contestato dai propri tifosi e i giocatori si erano avvicinati al settore dove erano presenti circa 150 sostenitori ospiti. Un ultrà, dopo avere scavalcato una balaustra, attraverso la recinzione – è emerso dagli accertamenti – riusciva a sputare a un giocatore e a colpirlo con lo schiaffo.

Episodio non sfuggito agli agenti in servizio allo stadio che hanno approfondito l’accaduto esaminando anche le immagini riprese dalle telecamere dell’impianto di sorveglianza.