Era ricercato dalle Autorità svedesi perché aveva in quella nazione una piantagione con mille e 562 piante di cannabis, in stadi differenti di maturazione, un albanese di 21 arrestato dalla polizia appena giunto all’aeroporto San Francesco di Perugia. A suo carico è stato eseguito un mandato d’arresto europeo.

In seguito a una segnalazione del personale di polizia dello scalo aereo, dopo controlli nelle banche dati, sono intervenuti gli agente della squadra mobile. Al termine degli accertamenti il giovane è stato rinchiuso nel carcere di Capanne a disposizione dell’autorità giudiziaria – riferisce la Questura – in attesa di estradizione verso la Svezia.