Sequestrato ai fini della confisca un appartamento in provincia di Perugia, intestato a una società con sede a Miami in Florida, del valore di 350 mila euro, risultato nella disponibilità di un soggetto condannato definitivamente per usura. Il provvedimento, disposto dalla sezione penale della Corte d’appello, è stato eseguito dalla guardia di finanza in un’operazione coordinata dalla procura generale del capoluogo umbro.

Dal 2016 a oggi – hanno riferito gli inquirenti – l’Ufficio ha sequestrato beni per un valore complessivo di tre milioni di euro.

Nell’ultimo caso – è stato spiegato nel corso di una conferenza stampa alla quale ha partecipato anche il pg Fausto Cardella – “attraverso una serie di schermature” l’immobile era intestato alla società con sede a Miami.