“Abbiamo compiuto i doverosi sopralluoghi nelle Sae (soluzioni abitative di emergenza) per le quali ci sono state segnalate difficoltà dovute soprattutto alla creazione di umidità e di muffe. Fino a questo momento abbiamo registrato una decina di casi (su circa 760 Sae in Umbria) che andranno velocemente sistemati a Norcia, Savelli e Cascia”. Lo ha riferito il direttore generale della Regione Umbria Alfiero Moretti, in merito alle problematiche segnalate da alcuni cittadini.

“Ci sembra evidente – ha detto – che in queste Sae (e non possiamo escludere che problemi del genere possano manifestarsi anche in altri casi) sia l’umidità ed il clima a generare i danni che ci sono stati segnalati. Abbiamo immediatamente trasmesso al Dipartimento nazionale della Protezione civile l’esito dei sopralluoghi – ha aggiunto – ed ora lo stesso Dipartimento, attraverso le imprese che hanno realizzato le strutture, provvederà a sanare le varie situazioni e quelle che eventualmente dovessero ancora manifestarsi in inverno”.