Venerdì sera è arrivata una segnalazione al 113 per un ragazzo africano in forte stato di agitazione che brandiva pericolosamente una bottiglia in Viale Brin. Immediato l’arrivo della Volante che ha però faticato non poco ad immobilizzare il ragazzo, che, probabilmente in preda all’alcol, ha resistito con tutte le sue forze all’identificazione, scagliandosi ed inveendo contro gli agenti. Il ragazzo è stato poi portato in Questura dove è emerso che ha suo carico c’era già una
precedente condanna per resistenza a Pubblico Ufficiale e due segnalazioni in Prefettura in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Nigeriano di 22 anni, in Italia con un permesso di soggiorno per protezione umanitaria, è
stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e in sede di direttissima, lunedì mattina il Giudice del Tribunale di Terni ha convalidato l’arresto ordinando la misura dell’obbligo della firma in Questura.