I prefetti di Perugia e Terni, Claudio Sgaraglia e Paolo De Biagi, sono stati ascoltati, questa mattina, a Palazzo Cesaroni, dalla Commissione d’inchiesta dell’Assemblea legislativa per una informativa su “decessi per overdose e gli altri eventi acuti mortali o a rischio di morte correlati all’assunzione di droghe ed alcol”.

Dall’incontro è emerso che non risultano evidenze di un incremento della mortalità per overdose e che l’azione di contrasto verrà ulteriormente potenziata con i 23 Carabinieri in arrivo.

Sia Perugia che Terni si caratterizzano come mercati delle sostanze stupefacenti agevolati dalla presenza di vie di comunicazione stradali e ferroviarie.

All’azione di polizia – hanno detto i prefetti – si associa quella di prevenzione, in applicazione del ‘Progetto scuole sicure’ e dei protocolli firmati dal ministero dell’interno.