Cerimonia di commemorazione, questa mattina, a Terni, del 15° anniversario dell’attentato di Nassiriya, in Iraq, accaduto 12 novembre 2003. Una autobomba stroncò la vita a 28 persone: 9 iracheni e 19 italiani, 12 dei quali carabinieri, 5 militari dell’esercito e 2 civili.

Il Comune di Terni ha voluto commemorare il più grave atto terroristico subito dai contingenti italiani impegnati in missioni di pace deponendo una corona d’alloro sulla lapide posta lungo corso del Popolo a memoria delle vittime e ricordare tutti militari italiani impegnati in zone di crisi nel mondo.

Oltre al Sindaco Leonardo Latini, vi ha partecipato anche una folta rappresentanza del consiglio comunale: il capogruppo della Lega, Cristiano Ceccotti, quello di Senso Civico Alessandro Gentiletti, di Terni Immagina Paolo Angeletti, di Terni Civica Michele Rossi, quello di Fratelli di Italia Orlando Masselli e il consigliere Valdimiro Orsini in rappresentanza del Pd.

Presenti, inoltre, numerose autorità quali il viceprefetto vicario Andrea Gambassi, il questore Antonino Messineo, il comandante provinciale dei carabinieri Davide Rossi, il direttore del Pmal, colonnello Giuseppe Dei Bardi ed i rappresentanti dell’Associazione nazionale carabinieri Terni.