Ancora due lievi scosse di terremoto nel centro Italia. La prima, alle 3,36 della scorsa notte, di magnitudo 2.1 si è verificata nel ternano, a 2 km da Stroncone e ad una profondità di 10 km.

La seconda, alle 9,01 di questa mattina, ha avuto invece il proprio epicentro ad un paio di chilometri da Ussita, in provincia di Macerata, ai confini tra Marche e Umbria. La scossa, registrata dall’INGV, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha avuto una magnitudo di 2.8 gradi, anche in questo caso ad una profondità di 10 metri.

In entrambi i casi non si segnalano danni a cose o persone.