Aperta e subito rinviata al 16 gennaio 2019 l’udienza preliminare che coinvolge il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno e l’architetto Stefano Boeri per i quali la procura di Spoleto ha chiesto il rinvio a giudizio per l’indagine che ha portato anche al sequestro del centro polivalente “4.0″.
Il gup Federica Fortunati ha infatti ritenuto opportuno attendere le motivazioni della Cassazione che nel luglio scorso ha annullato il sequestro del PalaBoeri.
Secondo la procura spoletina la struttura andava realizzata seguendo il normale iter urbanistico e non in base alle deroghe previste per l’emergenza post sisma, non avendo avuto carattere di temporaneità. Addebito sempre respinto da Alemanno e Boeri che hanno rivendicato la correttezza del proprio comportamento.