E’ stata proprio la vittima dell’aggressione a dare alla Polizia le indicazioni su coloro che lo avevano picchiato e derubato a fine agosto; in due occasioni, in una via del centro, si era scontrato – sembrerebbe a causa di una ragazza – con tre giovani egiziani che lo avevano colpito e lo avevano derubato delle collanine che indossava, procurandogli lesioni guaribili in 15 giorni.

L’uomo, un cittadino tunisino di 30 anni, aveva chiamato la Squadra Volante alla quale aveva fornito informazioni sui suoi aggressori.

Le indagini della Squadra Mobile hanno portato all’identificazione dei tre presunti aggressori: tutti egiziani, intorno ai vent’anni, irregolari e con precedenti per stupefacenti e rissa, che sono stati denunciati a piede libero per rapina e lesioni aggravate in concorso.