I Carabinieri della Stazione di Narni Scalo (TR), grazie ad una meticolosa indagine basata sulla continua presenza sulle strade del territorio di competenza, sono riusciti a risalire ad una pusher “in erba” che “operava” nell’amerino. La giovane, una studentessa incensurata minorenne non ancora  16enne, è stata fermata dai militari alla fermata dell’autobus fuori delle mura poligonali amerine e veniva trovata in possesso di una dose di hashish di 5 grammi. La successiva perquisizione eseguita presso l’abitazione della ragazza portava al sequestro di ulteriori 50 grammi della stessa sostanza, di un bilancino di precisione e dell’occorrente per la preparazione delle dosi, il tutto ben nascosto all’interno della sua cameretta. I Carabinieri hanno anche trovato oltre 200 € in contanti ritenuti provento dello spaccio.
Al termine delle formalità di rito la minore veniva tratta in arresto per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.