RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Il 20 settembre c.a. tramite un’ordinanza del Sindaco, affissa al muro di Terria, veniamo a sapere che l’acqua non è potabile perché contaminata. Abbiamo tutti aspettato pazientemente, malgrado i disagi, ma non vedendo risolta la situazione, a nome e per conto degli abitanti compresa mia sorella Sperandei Pia (ivi residente), ho iniziato a fare varie telefonate agli organi preposti sperando di ricevere informazioni. Tutto inutile!!! Ore ed ore passate al telefono: ho chiamato tutti…i Carabinieri, l’Ufficio Tecnico del Comune, la SII, l’ASM. L’unica informazione che sono riuscita ad ottenere è la necessità di realizzare un by-pass per evitare l’infiltrazione che sta causando l’inconveniente, ma che in una settimana tutto si sarebbe risolto. In realtà è trascorso un mese dall’ordinanza ma tutto è rimasto uguale!!!
La SII dice che non è competenza loro. Il Comune dice che è competenza dell’ASM, insomma si passano la “palla” dall’uno all’altro ma la situazione non cambia. Dopo le informazioni avute dall’Ufficio Tecnico questa mattina ho “provato” a telefonare all’ASM, ho fatto 8 telefonate selezionando sia l’Ufficio Tecnico (2) che la Direzione (3)nessuna risposta. Mi sono quindi recata personalmente alla sede ASM di Terni e, dopo aver parlato con l’addetto alla reception, sono riuscita a parlare, telefonicamente, con un impiegato che ha “scaricato” ancora una volta la responsabilità alla SII !!!!!!
Dopo essere stata in Comune ed aver parlato con l’Ingegnere dell’Ufficio Tecnico, due operatori dell’ASM sono venuti a fare dei prelievi di acqua, probabilmente sperando che un miracolo avesse risolto il problema. A me sorge un dubbio ”stanno veramente facendo i lavori o, visto che trattasi solo di quattro persone residenti a Terria, vogliono lasciare le cose così come stanno e costringere, chi
può, ad andare ad “abbeverarsi” alla botte, chi non può perché malato, a rischiare di prendersi malattie? Noi non abbiamo mai visto nessuno o meglio sono venuti solo a fare dei prelievi di
acqua … in un mese!!! Ribadisco che in questo piccolo borgo vivono (e sono residenti) solo quattro persone due delle quali invalide al 100% e quindi la mancanza di acqua potabile causa ancora più disagi, oltre a quelli già esistenti. Preciso che per i fine settimana e d’estate il borgo si popola di persone non residenti ma che hanno comunque una casa. Ai Sigg. Carabinieri del Nucleo Operativo di Ferentillo chiediamo, gentilmente, di vigilare su questa situazione.
Grazie per l’attenzione. Distinti saluti.

Per gli abitanti di Terria
Mila Sperandei

Terni, 22.10.2018