Un 34enne cittadino gambiano è stato denunciato dalla Polizia di Terni per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate, avendo ferito due agenti che sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari per i morsi ricevuti. L’uomo, espulso, è stato poi accompagnato nel pomeriggio di ieri al Centro di Permanenza e Rimpatrio di Bari.

Tutto è partito dall’attività dell’Ufficio Immigrazione che monitora costantemente la posizione sul territorio nazionale degli stranieri, compresi quelli che sono in attesa del riconoscimento dello status di rifugiato.

Dagli accertamenti è emerso che al 34enne era stata rifiuta l’istanza di protezione internazionale ed aveva perso entrambi i ricorsi presentati al Tribunale e alla Corte d’Appello; quando gli agenti gli hanno riferito che erano scaduti i termini per la presentazione del ricorso in Cassazione (l’ultimo grado di giudizio) l’uomo gli si è scagliato contro, prendendoli a morsi. Ricondotto alla calma e terminata la procedura di espulsione è stato accompagnato coattivamente a Bari.