Affiancare le istituzioni per aiutare i cittadini con disabilità a trovare le giuste soluzioni ai propri problemi e rispondere così in modo efficace ai diversi bisogni che si manifestano: è quanto si propone l’impresa sociale “Agire con responsabilità” che è stata presentata ieri all’hotel Valentino di Terni. Presenti l’assessore comunale al Welfare Marco Celestino Cecconi, il presidente dell’associazione Yari Lupattelli e l’avvocato Grazia Biscossi.

L’Associazione, che ha sede operativa a Terni, svolge attività di interesse generale per il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale. L’impresa sociale può contare su una equipe di professionisti – avvocati, medici, psicologi – che si occupa di prestazioni sociosanitarie, servizi finalizzati all’inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro di persone svantaggiate, di disabili o persone beneficiarie di protezione internazionale, assistenza domiciliare, servizi di informazione. Tra le attività anche quelle di sostegno psicologico, di riabilitazione, di assistenza scolastica ai disabili, di mediazione sociale e culturale, aggregative ed educative per minori, adolescenti, giovani e adulti. L’impresa si occupa inoltre di progettazione e gestione di servizi all’infanzia, organizzazione e gestione di corsi, seminari e dibattiti per la formazione e l’aggiornamento di figure professionali, personale di enti pubblici e privati.

L’Impresa Sociale “Agire con responsabilità”, che non ha scopo di lucro, è tesa alla sensibilizzazione e all’animazione della comunità per aumentare la disponibilità e la consapevolezza in favore delle persone in stato di bisogno, alla valorizzazione della cultura della diversità, al sostegno dell’espressione relazionale tra individui dalle differenti potenzialità. Si avvale di due figure fondamentali, dello studio legale Biscossi e del Dott. Daniele Zagaglioni come medico legale.

“L’amministrazione non può che essere felice – ha aggiunto l’assessore Marco Celestino Cecconi – tanto più che è un’impresa che nasce nell’ambito del Welfare. Noi non possiamo che abbracciare questo tipo di iniziativa e farla nostra nel sostegno che ci potrà dare”.