Ci sarebbero questioni legate alla compravendita di due appartamenti all’origine della rissa tra due famiglie di origine indiana avvenuta in una palazzina di via Tre Venezie, a Terni, nel quartiere di Borgo Bovio. Soccorse dal 118 sei persone, tre per entrambi i nuclei coinvolti.

Il più grave è un uomo trasportato in codice rosso all’ospedale Santa Maria, che non è comunque in pericolo di vita. Altri quattro hanno riportato ferite più lievi, mentre una donna in stato di gravidanza è stata portata al pronto soccorso per motivi precauzionali.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, a scatenare l’aggressione, con dei dischi di ghisa da palestra, sarebbero stati due fratelli che, con le rispettive mogli (tra cui la donna incinta), abitano in due appartamenti recentemente venduti loro dall’altra famiglia di connazionali, anche questa residente nello stesso stabile. I due indiani avrebbero contestato in particolare il prezzo della compravendita.

Alla loro presunta aggressione avrebbero quindi risposto alcuni componenti dell’altro nucleo. Durante la rissa sarebbe spuntato anche un coltello.

Il magistrato di turno, Camilla Coraggio, sta valutando la posizione delle persone coinvolte.

Foto ANSA