Nelle prime ore della mattinata di ieri, agenti della Digos di Roma hanno dato esecuzione ai decreti di perquisizione emessi dalla Procura della Repubblica di Belluno a carico di 9 appartenenti al gruppo ultras laziale degli “irriducibili”, indagati per gli scontri con i tifosi della Spal verificatisi il 28 luglio scorso in occasione del ritiro estivo della SS Lazio ad Auronzo di Cadore. Contestualmente analoghi provvedimenti sono stati eseguiti dalla Digos di Ferrara, nei confronti di 22 Ultras della Spal. Nella circostanza le due opposte fazioni si erano fronteggiate nei pressi di un bar della località bellunese con ripetuti assalti a colpi di bastoni, cinghie, catene ed altre armi improprie. Durante gli scontri rimasero feriti alcuni tifosi. Gli indagati sono stati identificati a seguito delle indagini condotte dalla Digos di Roma, Ferrara e Belluno attraverso l’analisi dei filmati girati e messi a disposizione delle Forze dell’Ordine dai cittadini che hanno assistito ai disordini. Agli stessi è stato anche notificato l’avvio del procedimento amministrativo per la sottoposizione a DASPO.