Terni ha bisogno che l’amministrazione inizi finalmente a lavorare sulle cose serie”

“Armiamoci e partite: penso che così si possa sintetizzare la proposta di ronde avanzata dall’attuale Giunta”. Lo scrive in una nota Alessandro Gentiletti, presidemte del gruppo consiliare Senso Civico a Palazzo Spada. “Si tratterebbe infatti – continua Gentiletti -  di cittadini che in tenuta antisommossa dovrebbero recarsi in quelle zone franche, ignote a tutti tranne al Sindaco che si guarda bene dal rivelarle, per riportare sicurezza”. “Ho già avuto modo in passato di commentare l’assurdità di queste posizioni, in piena linea politica con la propaganda del Ministro degli Interni e segretario del partito di maggioranza, tra l’altro indagato per sequestro di persona, abuso di potere e arresto illegale. Per quanto mi riguarda assicuro che mi batterò anche io per impedire che la sicurezza dei cittadini sia messa a repentaglio con l’organizzazione di ronde, strumento di dubbia legalità. Terni ha bisogno che l’amministrazione inizi finalmente a lavorare sulle cose serie”.