Faceva finta di telefonare ma in realtà scattava foto ai bambini che giocavano. Così un 61enne ha rischiato ieri (lunedì 20 agosto) il linciaggio a Rimini. Originario del Vicentino, l’uomo è stato fermato e denunciato dalla polizia di Stato dopo che era stato accerchiato dai genitori delle bambine fotografate di nascosto. Erano da poco passate le 11 quando alcuni turisti hanno notato un uomo aggirarsi in maniera apparentemente indifferente vicino alle bimbe, a riva. In una mano teneva un cellulare e sembrava stesse telefonando, ma poi, nell’altra mano hanno visto la microcamera con cui faceva le foto. A questo punto i genitori hanno circondato l’uomo, fino all’intervento della polizia allertata dalla Capitaneria di porto. Nella microcamera l’uomo aveva già raccolto 200 foto di bambine in spiaggia, in riva al mare o in acqua a fare il bagno.L’uomo, già schedato per un precedente, è stato denunciato per molestie e a suo carico è scattato il foglio di via da Rimini, firmato dal Questore.

Redazione Newsrimini