Tragedia della follia questa mattina ad Esperia un piccolo paese in provincia di Frosinone. Da quanto si apprende, l’episodio è successo pochi minuti fa, G.P., un ex ferroviere di 65 anni in pensione ha ucciso con un’arma da fuoco la figlia di 18 anni gravemente malata ed il figlio di 25 anni e poi ha raggiunto la centrale Piazza Consalvo e si è tolto la vita. La moglie sarebbe sfuggita alla mattanza perchè in quel momento non era in casa. Sembra che l’uomo non acettasse la grave malattia di cui soffriva la figlia. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo.