“Ancora una volta il Tar dell’Umbria conferma la correttezza delle azioni e degli atti assunti dall’Agenzia regionale per il diritto allo studio universitario e dei provvedimenti a suo tempo assunti dalla Regione Umbria”.

Lo ha detto il Commissario straordinario dell’Agenzia per il diritto allo studio universitario dell’Umbria, Maria Trani, commentando la sentenza di ieri del Tar dell’Umbria con la quale è stato accolto il ricordo di Adisu nei confronti del diniego della Soprintendenza alla realizzazione della casa dello studente in via Enrico dal Pozzo a Perugia.