Se quanto riportato ieri dalla stampa locale – ipotesi di tagli alla spesa per il personale di Palazzo Spada – corrisponde a verità, è chiaro che come organizzazione sindacale porremo in essere tutte le misure necessarie al fine di evitare una ulteriore penalizzazione per i dipendenti comunali.  – Lo riferisce in una nota Giorgio Lucci Segretario Generale FP CGIL TERNI – “Nonostante le diversità culturali e la distanza siderale che divide da un punto di vista politico la nostra organizzazione dall’attuale amministrazione di centrodestra (quanto accaduto nella commemorazione dei bombardamenti ne è una prova ), negli incontri con l‘assessore al Personale Sonia Bertocco abbiamo ribadito che siamo pronti a confrontarci su tutti quei temi che, a partire da una riorganizzazione della macchina comunale, possono fornire migliori servizi ai cittadini. Lo abbiamo fatto con la precedente Amministrazione siamo pronti a farlo anche con questa.
In tali incontri l’assessore ha ribadito che l’eventualità di un taglio al salario dei dipendenti non è mai stato oggetto di discussione, ma che uno dei suoi obiettivi era proprio quello di migliorare l’organizzazione per fornire migliori servizi, obiettivo che abbiamo prontamente condiviso. Vorremmo capire se in questi giorni sia cambiato qualcosa nelle strategie dell‘assessore o se la stessa sia stata in qualche modo smentita dai colleghi di giunta o dallo stesso Sindaco.
Se cosi fosse – continua Giorgio Lucci della FP CGIL TERNI -  è evidente che sia sul piano procedurale che sul piano politico porremmo in essere tutte le azioni necessarie per disinnescare un tentativo di penalizzare il personale con una azione che risulterebbe dannosa e improduttiva per le finalità dell’Ente. In quanto ai tagli, giova ricordare che già la precedente Amministrazione tramite alcuni Dirigenti estremamente volitivi e scrupolosi nel tagliare i fondi del personale (un po' meno attenti a rivedere i fondi della Dirigenza) ha prodotto dei tagli che hanno costretto CGIL e CISL ad aprire un contenzioso giuridico . Abbiamo già detto e ribadiamo che non spetta al sindacato fare opposizione politica, compito che spetta a chi siede nei banchi di opposizione, ma spetta al sindacato giudicare nel merito le scelte che questa Amministrazione intenderà fare. Questo faremo, lo abbiamo fatto in passato e continueremo a farlo nel futuro. Saremo grati di conoscere il pensiero dell’assessore al Personale Dott.ssa Sonia Bertocco.