A seguito dell’articolo di stampa sulla vicenda della balneabilità del Lago di Piediluco Benedetta Salvati, Assessore all’Ambiente del Comune di Terni, al fine di chiarire alcune questioni e tutelare l’immagine di uno dei più importanti siti naturalistici e turistici del territorio, specifica quanto segue:

“NESSUNA CONTAMINAZIONE DA METALLI PESANTI, né alcun pericolo per il turismo. Solo uno sforamento di alcuni parametri microbiologici limitato al solo punto denominato “centro urbano”.
Per un verso quindi non vi è, come detto, alcuna contaminazione da metalli pesanti. Per l’altro, non sussiste alcun pregiudizio per l’attività turistica nel corso della settimana di Ferragosto, atteso che IL PROVVEDIMENTO limitativo NON INTERESSA LE SPIAGGE che sono la meta abituale di numerosi turisti che negli ultimi anni sono tornati a rivitalizzare il luogo. E’ stato subito richiesto al SII di effettuare le dovute verifiche. La nuova amministrazione è comunque intenzionata ad affrontare in modo definitivo il problema della qualità delle acque, in modo da evitare il ripetersi di simili situazioni”.