Nell’ambito dell’inchiesta della procura di Firenze sul danneggiamento avvenuto il 9 marzo 2018 all’auto del pm perugino Paolo Abbritti, il gip ha disposto la sospensione per 6 mesi dalla funzione di un poliziotto in servizio alle volanti della questura fiorentina. La misura è stata chiesta dal pm Luca Turco.

Per gli inquirenti l’agente, il 20 febbraio scorso, avrebbe ricavato in modo abusivo dalle banche dati delle forze dell’ordine informazioni sull’abitazione e sull’auto di Abbritti, fra cui la targa. Il poliziotto risulta indagato anche per minacce e danneggiamento al magistrato, accuse legate allo stesso episodio.

Il danneggiamento venne ripreso dalle telecamere installate nel condominio dove Abbritti vive a Perugia e dove la vettura era in sosta.