Questa è la denuncia di un passeggero che attraverso il proprio profilo facebook ha reso nota l’incredibile vicenda:

“Milano-Mantova delle 12.20, martedì 7 agosto, ore 12.50 circa. Dagli altoparlanti, un’operatrice Trenord (il capotreno? il controllore? non posso dirlo con certezza) proclama:
“I passeggeri sono pregati di non dare monete ai MOLESTATORI (sic). [...] E agli ZINGARI (sic): scendete alla prossima fermata, perché AVETE ROTTO I COGLIONI [sic]“. A parte lo stupore per la solerzia con cui la gente si sta accodando a questa nuova Italia gialloverde, vi chiedo: secondo voi si può fare qualcosa? C’è qualche ente/associazione a cui abbia senso denunciare la cosa?
Sono abbastanza convinto che questo comportamento sia sanzionabile. Il controllore di un treno, ad esempio, è un pubblico ufficiale.”

Il passeggero che ha deciso di non lasciare perdere la questione è Raffaele Ariano, un ricercatore dell’Università Vita-Salute San Raffael. Intanto Trenord ha emanato questo comunicato ”Ringraziamo il cliente per la pronta segnalazione quanto riportato è grave e inqualificabile, adotteremo i provvedimenti necessari”