Anche la Cgil e la Flai dell’Umbria saranno a Foggia, domani, mercoledì 8 agosto, per partecipare alla manifestazione organizzata da sindacati e associazioni pugliesi “e dire basta allo sfruttamento e al caporalato, esprimendo solidarietà e vicinanza a parenti e amici delle 15 vittime che si sono registrate in soli due giorni sulle strade” della regione.

“Morti assurde – sostengono Cgil e Flai umbre – che testimoniano le pesanti condizioni di sfruttamento sul lavoro, l’assenza di diritti per questi lavoratori e l’illegalità diffusa del caporalato che il sindacato denuncia e combatte da tempo. Diciamo basta alle morti sul lavoro in agricoltura – aggiungono le due sigle sindacali – allo sfruttamento, al caporalato nelle campagne del sud come di tutta Italia, alle condizioni disumane di vita e di lavoro che si trovano a vivere quotidianamente i tanti lavoratori”.