Dopo la convalida dell’arresto, era stato concesso dal Giudice Massimo Zanetti del Tribunale di Terni il Nulla Osta all’espulsione, ed proprio il provvedimento dell’allontanamento dal Territorio Nazionale che è stato notificato ieri dall’Ufficio Immigrazione della Questura alla cittadina 34enne rumena, dove si legge che è stata ritenuta pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica. Ora, dopo 6 anni di permanenza in Italia, in cui è stata controllata ben 189 volte dalla Forze dell’Ordine e denunciata 70 volte denunciata 70 volte per le violazioni ai divieti di ritorno emessi da numerosi comuni italiani, oltre ad altre denunce anche per furto aggravato, dovrà lasciare il Territorio Nazionale poiché “la sua ulteriore permanenza nel territorio è incompatibile con la civile e sicura convivenza”.