Sono stati 29 gli stranieri, in gran parte autori di gravi reati, sottoposti a provvedimenti di allontanamento da parte della Questura di Perugia nell’ultimo mese, nell’ambito dei servizi di contrasto all’immigrazione clandestina attuati dalla polizia con il contributo del Comando provinciale dei carabinieri.

Per sei, tutti detenuti, l’espulsione è stata disposta dal magistrato di Sorveglianza quale misura alternativa alla detenzione e quindi sono stati prelevati all’uscita dal carcere dall’ufficio immigrazione e rimpatriati immediatamente. Un altro è stato accompagnato alla frontiera dopo essere stato rintracciato in città dal reparto prevenzione crimine.

Nell’ultimo mese la Questura di Perugia ha anche dato esecuzione a cinque accompagnamenti di stranieri presso i centri di permanenza rimpatri, emanato 14 ordini a lasciare il territorio nazionale e registrato quattro partenze volontarie.