La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla Caccia Fernanda Cecchini, ha stabilito di far ricorso in appello davanti al Consiglio di Stato avverso l’ordinanza del Tar Umbria con cui vengono sospese le due preaperture della stagione venatoria 2018/2019 previste per il 2 e il 9 settembre.

A questo scopo è stato conferito all’avvocato Paola Manuali, dell’Avvocatura regionale, l’incarico di rappresentare la Regione nel giudizio.