Nella mattinata odierna si è svolta in Prefettura una riunione presieduta dal Prefetto Paolo De Biagi a cui hanno preso parte gli Amministratori di tutti i Comuni della Provincia, i vertici provinciali delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, del 118 e i rappresentanti dell’ANCI e della Associazioni Pro Loco della Provincia. Nel corso dell’incontro è stata esaminata la nuova Direttiva del Ministero dell’Interno in materia di sicurezza nell’organizzazione di manifestazioni pubbliche e di eventi di pubblico spettacolo che ha sostituito le precedenti Direttive emanate dopo i noti incidenti di Piazza San Carlo a Torino nell’estate dello scorso anno. La nuova Direttiva ministeriale risponde alle esigenze di flessibilità segnalate dagli
enti locali e dagli organizzatori di eventi pubblici che lamentavano una eccessiva rigidità nella individuazione e applicazione delle misure di safety e security.
Con le recenti disposizioni, si attribuisce ai Sindaci il compito di valutare l’esposizione a rischio delle singole manifestazioni e decidere se autorizzarle direttamente o rimetterle, nel limitato numero di casi in cui si individuassero particolari criticità e complessità, all’esame del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presso la Prefettura. Ciò dovrebbe comportare uno snellimento nell’attività di esame delle misure di sicurezza da attivare nel rilascio delle autorizzazioni delle manifestazioni pubbliche. Resta fermo che lo straordinario lavoro svolto da tutte le componenti del sistema nell’anno trascorso dalle prime Direttive ministeriali consentirà di sfruttare i dispositivi già attuati per gran parte delle manifestazioni ripetitive e garantirà il mantenimento di adeguati standard di sicurezza negli eventi pubblici sul territorio. Il Prefetto ha espresso apprezzamento per l’impegno comune di tutti gli enti e organismi coinvolti nell’attività di controllo che fino ad oggi, con serietà e competenza tecnica unite a buon senso, hanno garantito lo svolgimento in sicurezza degli eventi programmati sul territorio e che continueranno ad operare in tal senso anche nell’applicazione delle nuove disposizioni assicurando il rispetto delle norme, il supporto all’organizzazione di importanti eventi e, insieme, il perseguimento del primario obiettivo della sicurezza dei cittadini.