È stato denunciato per percosse e minacce il giovane nigeriano, richiedente asilo, che ha
aggredito una connazionale che stava passeggiando per le vie del centro storico di Orvieto.
È questo l’esito di una giornata movimentata che ha visto il personale del Commissariato di
Pubblica Sicurezza di Orvieto intervenire a più riprese per tutelare una venditrice ambulante, una
cittadina nigeriana quarantenne, regolare in Italia e residente a Orte in provincia di Viterbo, che ha
chiesto aiuto alla Polizia di Stato, segnalando di aver ricevuto offese e minacce da un connazionale.
Dopo un primo intervento della pattuglia della Squadra Volante, che ha cercato di calmare
gli animi, la donna ha chiamato di nuovo il 113, segnalando questa volta di essere stata aggredita
anche fisicamente da parte della stessa persona.
La signora, a questo punto si è recata negli uffici del Commissariato, dove ha sporto
denuncia nei confronti del connazionale.
Nel corso degli accertamenti gli agenti hanno appurato che si tratta di un 26enne che vive ad
Attigliano, ma che viene spesso a Orvieto dove risulta essere dedito all’accattonaggio nelle vie del
centro storico, proprio dove, secondo quanto denunciato dalla donna, si sono verificate le percosse e
le minacce, verosimilmente per vecchi rancori, sembra infatti che i due si fossero già conosciuti in
passato.
Il giovane nigeriano, attualmente in attesa degli esiti del ricorso presentato dopo il rifiuto
della Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale alla sua
domanda di asilo, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni.