Non si ferma, ed anzi si intensifica con il controllo dei luoghi di aggregazione estiva, la lotta del Comando Provinciale Carabinieri di Terni al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti che si è concretizzata in un altro arresto ed una persona segnalata quale assuntore. Questa volta è stata l’Arma di Fabro (TR) ad operare predisponendo un apposito servizio nei pressi ed all’interno di una discoteca all’aperto del luogo, meta di tanti giovani in cerca di svago e divertimento. I militari, nell’accedere al locale per controllare gli avventori, venivano attirati dal tentativo di un uomo di sottrarsi alla loro vista cercando febbrilmente con le mani qualcosa nelle tasche. Il palese nervosismo tradito dal soggetto non faceva altro che produrre l’effetto opposto di quello ricercato, ossia spingere i Carabinieri ad identificarlo e capire il perché di tanta agitazione. In effetti il soggetto, identificato in un 49enne muratore albanese residente in zona che rispondeva in maniera evasiva ed a monosillabi alle domande dei militari continuando a muovere le mani nelle tasche, portato in caserma per un accurato controllo, aveva con sé, all’interno degli slip, un ovetto in plastica contenente tre dosi da 1 grammo di cocaina e, nelle
tasche, quasi 800 € in banconote di piccolo taglio divise in mazzetti. Gli ulteriori controlli effettuati permettevano di sequestrare ad 30enne del luogo due dosi da un grammo di cocaina che gli aveva ceduto poco prima per 160 € l’albanese già bloccato. Il 49enne veniva pertanto tratto in arresto per spaccio e detenzione ai fini di spaccio mentre il 30enne veniva segnalato alla prefettura di Terni quale assuntore.