Fine corsa per l’accoltellatore dell’agente della Sezione Antidroga della squadra Mobile di Terni riuscito a fuggire nella sera di giovedì scorso ad un controllo in via Manassei. Si tratta di un nigeriano di 34 anni, clandestino, che è stato bloccato in una abitazione di via Tre Venezie, al quartiere Borgo Bovio.

Anche in questa occasione, quando è stato fermato ha ingaggiato una colluttazione con i poliziotti, ferendo nuovamente ad una mano lo stesso ispettore di polizia che aveva colpito l’altra sera, tentando anche di accoltellarlo al petto. L’ispettore di polizia, che ha dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorsoè stato giudicato guaribile in 20 giorni.

“Il nordafricano – ha detto l’avvocato Massimo Proietti che assiste l’agente di polizia ferito – è un soggetto pericolosissimo come dimostrano queste due aggressioni a mano armata e, a quanto risulta, oltre a numerosi precedenti penali, era gravato da un decreto di espulsione, non eseguito, a Bologna.