“Ho chiesto ai responsabili del servizio la massima attenzione affinché non si ripetano più episodi simili”: lo ha detto il sindaco di Terni, Leonardo Latini, intervenendo in merito alla vicenda delle bare, residuo di esumazioni, abbandonate provvisoriamente in un cortile del cimitero comunale, creando disagi per i residenti di Strada Madonna del Monumento, a ridosso del cimitero cittadino, a causa del cattivo odore.

Il sindaco ha spiegato di essersi confrontato, stamani, con i responsabili dei servizi cimiteriali. Durante l’incontro è stato confermato che i materiali accumulati come di consueto dall’Ati incaricata del servizio si trovavano all’interno dell area adibita allo smaltimento, dove vengono presi in carico dall’Asm.

“Gli evidenti disagi per chi risiede nelle vicinanze – ha commentato Latini – sono dovuti a diversi fattori, tra i quali le alte temperature, il modo in cui i materiali differenziati vengono stoccati in attesa del recupero, la frequenza del ritiro da parte dell’Asm”. A quest’ultima il sindaco di Terni ha chiesto “di implementare e migliorare il ritiro dei materiali per evitare il rischio di accumuli, specie nel periodo estivo”.