E’ stata bloccata sul nascere, grazie alla presenza delle pattuglie della squadra volante, una rissa avvenuta nella tarda serata di ieri in piazza Solferino, a Terni. Bloccati e arrestati due dei protagonisti, entrambi giovani egiziani, di 18 e 21 anni. Hanno riportato ferite da arma da taglio ed abrasioni al volto.

Ad individuarli, le pattuglie della polizia in servizio nei pressi di piazza della Repubblica con l’aiuto di due unità cinofile della questura di Roma.

In base a quanto riferisce la questura, gli agenti hanno visto due gruppi di giovani stranieri fronteggiarsi davanti all’ufficio postale della piazza vicina. Al loro arrivo alcuni dei partecipanti alla rissa sono riusciti a fuggire tra i vicoli di corso Vecchio, altri invece hanno continuato a sferrare calci e a brandire bottiglie di vetro rotte nei confronti degli avversari. Tra questi i due egiziani, entrambi con regolare

permesso di soggiorno. Il 18enne, già arrestato mercoledì dalla squadra mobile e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Terni, aveva ancora in mano una bottiglia rotta di vetro.

Entrambi già inquisiti in passato, sono stati arrestati per rissa aggravata e lesioni personali. Le indagini proseguono per identificare le altre persone presenti nella piazza ed accertare i motivi dello scontro.