E’ stato individuato e denunciato dai Carabinieri il dipendente del Comune di Narni che nei giorni scorsi si era reso autore del furto di 2.600 euro in contanti asportati direttamente dalla cassaforte dell’ente. Si tratta di un 35enne narnese, assunto tramite l’ex Asit, il quale, nonostante una volta scoperto abbia restituito l’intera cifra, dovrà rispondere del reato di furto aggravato. L’azione è stata condotta grazie alla chiave della cassaforte di cui l’uomo era riuscito ad entrare in possesso. A tradirlo sono state però le telecamere interne al palazzo comunale narnese, che hanno documentato il fatto. Aspetto, questo, che viene sottolineato dall’assessore alla sicurezza del Comune di Narni, Silvia Bernardini. “E’ stato proprio il sistema di video sorveglianza recentemente attivato – ha detto – a permettere di risalire con notevole rapidità all’autore del furto”.