Nell’ambito dell’indagine che ha portato all’arresto dello spacciatore marocchino di cui parliamo in un altro articolo, è inserita nell’ambito delle attività messe in campo dalla Polizia per garantire un’estate sicura, sia a Terni che in provincia, con particolare attenzione agli scali ferroviari con l’aumento dei flussi turistici e dei viaggiatori.

Durante questi controlli, alla stazione ferroviaria di Terni, la Polfer ha fermato tre nigeriane, tutte intorno ai 20 anni, senza documenti ma con un permesso di soggiorno per richiesta asilo rilasciato da un’altra questura. Sono state denunciate per mancata esibizione di un documento d’identificazione.