Si è reso responsabile – nella stessa giornata – di due rapine aggravate, una tentata rapina e lesioni aggravate. Per questo, domenica scorsa, un 50enne ternano è stato arrestato dalla Polizia e condotto pèresso la casa circondariale di Vocabolo Sabbione. Il primo episodio che lo ha visto protagonista, è accaduto intorno alle 12 in via Lungonera Savoia quando l’uomo, in bicicletta, ha scippato la borsa, contenente 15 euro, ad una donna di 91 anni. L’anziana è stata trascinata per alcuni metri: al Pronto Soccorso le hanno riscontrato contusioni multiple e un forte stato di shock con una prognosi di 20 giorni salvo complicazioni.

Poco più tardi l’uomo ha rapinato di 30 euro, i proprietari di un negozio di fiori.

Alle 13.15, in via dell’Ospedale, ha poi tentato di rubare il cellulare ad un ragazzo che camminava in strada con la madre. I due hanno opposto resistenza e l’uomo li ha colpiti e presi a morsi: la donna ne avrà per una settimana e il ragazzo per 10 giorni.

La domenica di follia ha avuto il proprio epilogo in Corso Vecchio. Davanti ad un distributore di bevande automatiche che stava prendendo a calci, il 50enne è stato accerchiato dai poliziotti ed immobilizzato. Non ha opposto resistenza, indosso aveva le somme di denaro rapinate poco prima.