Dallo scorso giovedi pomeriggio, la Polizia di Terni, ha svolto – su disposizione del Questore Messineo – una serie di servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio nel corso dei quali sono stati controllati luoghi del centro e della periferia al fine di continuare e consolidare l’azione di prevenzione e contrasto dei crimini diffusi, dell’immigrazione clandestina e in materia di stupefacenti. I controlli, coordinati dai Vice Questori Francesco Petitti e Marco Colurci, hanno riguardato i parchi della città e le zone luogo di abituale ritrovo di cittadini extracomunitari e oggetto di segnalazione da parte dei cittadini. Nei servizi, iniziati nel primo pomeriggio di giovedi ed ancora in corso, sono state impiegate due unità cinofile antidroga inviate dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza e 8 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche. L’attività di prevenzione ha portato alla denuncia per evasione di un giovane 21enne, originario del Marocco, trovato a Parco Ciaurro unitamente ad altri 10 coetanei e al rinvenimento di quasi due etti di sostanza stupefacente suddivisa in dosi nascoste in vari anfratti e nascondigli dei luoghi sottoposti a controllo che non sono sfuggite al fiuto dei cani antidroga. Sono stati segnalati alla Prefettura 4 giovani tra i 19 e 24 anni trovati in possesso di dosi di stupefacente tipo marjiuana, sono stati emessi 4 decreti di espulsione nei confronti di cittadini extracomunitari irregolari. L’attività si è concentrata anche presso la stazione ferroviaria dove sono state rintracciate due nomadi provenienti da Roma gravate da precedenti per reati contro il patrimonio. Nei loro confronti il Questore ha emesso la misura del foglio di via obbligatorio. Complessivamente sono state controllate 124 persone, attivati 8 posti di controllo nelle principali arterie di ingresso e uscita dalla città.