Questa mattina, alcuni equipaggi dei Carabinieri composti da personale del Nucleo Operativo e Radiomobile di Orvieto e della Stazione di Baschi hanno preso parte ad un servizio a largo raggio, nei pressi della Stazione Ferroviaria orvietana mirato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio nonché dello sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Tre giovani straniere sono state identificate poco dopo essere scese dal treno regionale proveniente da Roma mentre in piazzale della Pace importunavano alcuni anziani. Una di loro è stata bloccata a bordo di un’auto condotta da un anziano del luogo che stava per appartarsi con lei. Si tratta di una romena di 36 anni gravata dal divieto di ritorno nel comune di Orvieto notificatole nell’agosto scorso e più volte deferita per violazione al provvedimento, motivo per il quale è stata nuovamente denunciata. Per le altre due, nigeriane di 27 e 22 anni, è stato proposto il divieto di ritorno nel territorio orvietano.