In Umbria non risultano danni a persone o cose, neppure nei comuni più vicini all’epicentro, per la scossa delle 5,11 di questa mattina, pari a ad una magnitudo di 4.6, registrata nelle Marche tra Muccia, Pieve Torina e Pievebovigliana. E’ quanto emerge dalle verifiche compiute dalla Sala operativa del Centro regionale di Protezione civile di Foligno.

Il sisma è stato avvertito anche in gran parte dell’Umbria. Come da prassi, è stata subito attivata dalle strutture operative della Protezione civile regionale la ricognizione sul possibile coinvolgimento di persone e su eventuali danneggiamenti. Impegnati anche vigili del fuoco, enti locali, Regione, il Dipartimento nazionale della Protezione Civile, in costante contatto e coordinamento tra loro.

Il sistema della Protezione civile, insieme ai Comuni e agli altri soggetti interessati – riferisce la Regione – proseguono il controllo e il monitoraggio, anche per escludere “eventuali aggravamenti di situazioni locali preesistenti”.