E’ stato accusato di avere violato il divieto di avvicinarsi alla ex compagna, per averla bersagliata di messaggi e chiamate in seguito alla separazione. Per questo un uomo è stato posto agli arresti domiciliari dalla polizia su disposizione del gip di Perugia. Il personale del commissariato di Città di Castello, cui la donna di era nuovamente rivolta, ha infatti accertato che il divieto di avvicinamento non aveva frenato le presunte condotte persecutorie dell’uomo accusato di avere violato reiteratamente le disposizioni.